giovedì 26 aprile 2012

Case, casette, home, salt box houses . . . insomma come volete chiamarle!

Anzitutto vorrei regalarvi una filastrocca che inventato in questi giorni, nella speranza di esorcizzare il maltempo, facendo così ritornare il sole e il caldo.



Primavera Primavera
Arriva da mattina a sera

Caccia via questo tempo cattivo

E dacci il sole che è più giulivo

Regalaci caldo e cieli blu

Che di sto maltempo non se ne può più!!!!
Forse, e dico forse, se lo diciamo tutti insieme riusciamo a scuotere l’Italia e a soffiare vai queste nuvole gonfie di grigiume e di pioggia!!!!

Detto questo procedo con il mostrarvi un altro lavoretto che avevo preparato per i mercatini e devo dire che è andato a ruba, forse nemmeno tanto per il disegno dipinto in quanto per l’idea.

Ecco qui le mie casette dipinte su dei pezzi di legno ( grandi circa 10cm x 10cm), il disegno l’ho, come al mio solito visto in rete parecchio tempo fa senza prendere nota di dove e quindi mi scuso nuovamente ma prima di Pinterest ero veramente disorganizzata e disordinata ( bhè, quello lo sono ancora ;oP ).

Queste sono solo alcune, non le ho nemmeno fotografate tutte

L’idea a mio avviso carina, e che è piaciuta parecchio, è che nella parte di prato, lì al momento personalizzavo all’acquirente la targhetta con il nome della famiglia piuttosto che quello proprio. Tanto che così la targhetta in questione può essere appesa fuori dalla porta dell’appartamento o su quella della stanzetta dei bambini.

Le ho vendute quasi tutte, credo anche perché si possono pensare per un regalo personalizzato.

L’alternativa che ho proposto è che nel verde del prato ci ho messo dei gancetti per appendere le chiavi o le presine o gli strofinacci.

Sono contenta perché questa realizzazione è piaciuta parecchio, anche così come semplice quadretto.

Un abbraccio a tutti e alla prossima.

1 commento:

Grazie per il tuo commento!